Posso svincolare in anticipo i capitali raccolti in equity crowdfunding?

Questa è una delle domande più frequenti da parte di startup e PMI: vediamo come funziona

Chiara

Ultimo aggiornamento 6 mesi fa

Ogni campagna di equity crowdfunding su Opstart è collegata a un conto vincolato e indisponibile, dove vengono raccolti i capitali degli investitori in attesa della conclusione della campagna. Ma è possibile svincolare i capitali in anticipo rispetto alla data di fine della campagna? 
Vediamo insieme gli scenari possibili.

Campagna in corso

Una campagna si considera andata a buon fine quando i capitali raccolti hanno superato il target inscindibile (altrimenti noto come obiettivo minimo).
Nonostante questo, se la campagn non raggiunge l'obiettivo massimo di raccolta, fino alla data di scadenza della stessa non è possibile svincolare anticipatamente i capitali.

Campagna all'obiettivo massimo

Se invece la campagna di crowdfunding raggiunge l'obiettivo massimo di raccolta - e quindi si conclude - in anticipo rispetto alla durata totale della stessa, è possibile avviare le procedure di svincolo dei capitali

Precisiamo comunque che dalla data dell'ultimo investimento ricevuto, bisognerà attendere i giorni previsti per l'esercizio del diritto di recesso, dopodiché sarà possibile avviare le procedure propedeutiche allo svincolo dei capitali. Queste, di norma, richiedono un tempo approssimativo di circa 14-21 giorni

L'alternativa allo svincolo: Crowdbridge

Abbiamo già visto che non è possibile effettuare svincoli parziali e che, anche dopo la chiusura della campagna, per ricevere i capitali raccolti è necessario attendere un certo tempo tecnico, destinato all'esecuzione delle procedure burocratiche per la comunicazione in camera di commercio dei nuovi soci e il successivo aggiornamento della visura camerale dell'azienda. 

In molti casi le società desiderano ottenere liquidità a breve termine, per poter procedere con il proprio piano industriale

Per ovviare alle tempistiche di svincolo dei capitali, abbiamo lanciato l'operazione Crowdbridge che collega le nostre divisioni di equity e lending crowdfunding: si tratta di un finanziamento ponte in lending crowdfunding, tramite cui una società raccoglie capitali dagli investitori in attesa di un evento finanziario futuro.
 
Nel caso specifico dell'equity crowdfunding, una società che abbia già superato il target inscindibile, può avviare un Crowdbridge, raccogliendo la cifra necessaria sotto forma di finanziamento ponte di breve durata. Per gli investitori si tratta di un investimento a basso rischio, in quanto i capitali raccolti in equity sono già presenti sul conto indisponibile della società e sono solo in attesa di svincolo.

Vuoi saperne di più? Chiedi informazioni tramite la chat o fissa una call con il nostro team di selezione cliccando qui.

L'articolo ti è stato d'aiuto?

A 0 su 0 è piaciuto quest'articolo

Hai ancora bisogno d'aiuto? Inviaci un messaggio